ELBAnewsLETTER - Positive novità dalla nuova Legge Regionale sul Turismo

E’ stato pubblicato il 28.12.2016 sul  BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE TOSCANA  N. 57 il nuovo  Testo Unico del Sistema Turistico Regionale, che contiene numerose novità e interessanti elementi positivi per operatori e ospiti.

Tra gli aspetti più immediati, la nuova legge consente alle strutture alberghiere di offrire alcuni dei propri servizi anche al pubblico esterno, come il libero accesso a negozi, alle zone benessere o al ristorante dell’hotel, per i quali in passato erano necessarie licenze diverse (art. 18 comma 2.).  

Altra importante novità è il riconoscimenti dei CONDHOTEL (art. 23).  Il Condhotel è una nuova opportunità immobiliare che arriva dall’America e che negli ultimi tempi si sta diffondendo anche in Europa. Gli hotel che scelgono di adottare questa formula, mettono in vendita alcune camere (fino massimo al 40% della superficie complessiva), garantendo a chi le acquista una percentuale sull’affitto. Il proprietario della stanza ha diritto a un numero limitato di pernottamenti, mentre nel restante periodo ne affida la gestione all’hotel, a patto che gli ceda dal 30% al 60% dell’introito. Gli hotel che vendono le proprie camere devono cambiare la destinazione d’uso delle stesse, portandola da alberghiera ad abitativa e, in caso di fallimento dell’hotel, il privato che ha acquistato una camera continua a esserne proprietario. Ciò consente alla struttura di ottenere nuovi fondi per finanziare lavori di rinnovo e migliorie, senza dovere ricorrere ad ulteriori fonti di finanziamento, mentre gli investitori ricevono un reddito garantito. Questa formula, fortemente sostenuta da Federalberghi, attende ora entro i prossimi sei mesi la pubblicazione del regolamento che ne specifichi ulteriormente procedure e modalità attuative.

Tra le novità che, invece, la nuova legge non ha accolto è da segnalare la possibilità per gli albergatori di vendere pacchetti con gite o biglietti in modo diretto, che possono essere offerti solo da agenzie turistiche esterne alla struttura. In merito a questo argomento, tuttavia, l’Associazione Albergatori si riserva di chiedere l’annullamento della nuova regolamentazione, in quanto in contrasto con le normative di liberalizzazione europee.

 

Connettiti con noi

X